SONO ALTA 154 CM

Capa

Non oso difendere il mio decoro... sarei meno sola se non ci fossi tu...

sabato 23 gennaio 2010

ana per me

Ultimamente parlando con alcune di voi ho capito una cosa, e adesso sento l'esigenza di spiegare COSA RAPPRESENTA ANA PER ME, infatti l'essere pro ana non è qualcosa di definito, alcuni lo intendono come una malattia mentre per altri è uno stile di vita.
Bhè io mi avvicino più alla seconda, non mi sento malata e non lo sono. Il mio cervello non è ancora abbastanza deviato perchè io possa pensare di rischiare la mia vita, anzi è il contrario, la scelta di ana per me è una scelta che deve aiutarmi a vivere meglio!
Si io adoro il magro, e adorerò sentirmi magra, mi sento forte solo a scirvere questo!
Però una cosa è certa non mi ridurrò ad un esserino senza forze che vomita anche un chicco di riso...
Mi dispiace tantissimo per tutte le ragazze che scrivono di essere ridotte così sui loro blog, mi fa male leggere quste cose, e per me loro non sono pro ana, ma malate di anoressia, la quale PORTA ALLA MORTE
Credo che l'essere pro ana, significhi avere una "fissazione" per ciò che mangiamo, il nostro peso e il nostro fisico, ovviamente dietro ciò si cela altro, infatti ognuno di noi spera di ottenere maggiore sicurezza da ana, di poter migliorare se stesse anche dal punto di vista morale, io sto imparando ad essere più sensibile di prima ad esempio, ma ognuna secondo me ne ricava una morale propria...ana è questo e tanto altro, ma sottolineo QUESTO è IL MIO PARERE, è la mia visione di ciò...
per adesso mi limito a scrivere solo questo, per farvi capire più o meno come la penso ma mi rendo conto che l'argomento è vasto e che va approfindito...
a voi i commenti.....ciaooo!!

13 commenti:

VampirAna ha detto...

Si, è vero, c' è differenza tra l' essere proana, e l' essere malata di anoressia, certo c' è un sottile filo ke separa le due cose, e bisogna stare attente a non superarlo...

_Lady Sissi_ ha detto...

sono ASSOLUTAMENTE daccordo u.u

Michiamomari, e ha detto...

già.. c'è differenza fra essere "pro-ana" e l'essere "malate di anoressia", ma come Sissi sa bene, la differenza sta solo nel grado di consapevolezza e nel pezzo di strada in cui ci si trova..
Perché entrambe si trovano sulla strada per Disperolandia, solo che le prime credono (sempre) di poter "tornare indietro" quando vogliono.
tu credi che tutti quelli che sono diventati eroinomani abbiano detto: "ora mi getto in un tunnel di disperazione da cui nn saprò più come uscire!"... ?
se è così ti devo disilludere.. tutti hanno pensato "io NON finirò certo così.. io nn sono stupido, né suicida".
Sissi, vorrei capire meglio perché su queste cose inizi sempre una riflessione.. e poi sempre ti tiri indietro, alimentando un equivoco che fa tanto male.

Martita ha detto...

...quando mi sono ammalata io, non si parlava ancora di "pro ana", ma credi che io dicessi "voglio ridurmi a meno di 30 kg, voglio finire in rianimazione"?
Ovviamente spero per te che sia diverso, spero che tu riesca a fermarti... ma mi piacerebbe che leggessi l' ultimo post sul mio blog... nemmeno Sara pensava di essere malata...
E poi, scusa se te lo dico, ma quale persona sana può essere "pro-ana"? pro-anoressia? pro-morte? Anoressia non è una persona, un ideale, una dea, è una malattia mortale, se sei a favore c'è qualcosa che non va...
Comunque, questo è il mio parere, come quello che hai scritto è il tuo... non ho la verità in mano, volevo solo darti un altro punto di vista, e, come scrivi sul tuo profilo, se ne può discutere...

°oO.self-control.Oo° ha detto...

ciao,è la prima volta ke leggo il tuo blog....xò mi piace!!!!e sn d'accordo cn te....mi sn agg ai tuoi lettori fissi =)
se ti và passa dal mio blog kiss ^^

Black Candy ha detto...

io credo che ci sia differenza tra "pro ana" e "anoressia"...beh io di certo non sono anoressica,però sto seguendo una dieta che potrebbe condurmi ad esserlo..."pro ana",è uno stile di vita (giusto o sbagliato che sia) che potrebbe portarti alla malattia chiamata "anoressia",al ricovero e alla morte..questa è la differenza secondo me...ma non è giusto pensare che tutte le ragazze pro ana facciano la stessa fine...questo però è solo il mio parere

++ Nera ++ ha detto...

:) ok, il discorso quadra. "pro-magrezza" fino a qui ci siamo.
Se l'obbiettivo è sincero però: cioè, se la tua idea è togliere quei kg che ti senti in più e stop, e che arrivata al tuo obbiettivo di magra=bella=in salute=non-scheletro-che-cammina và bene..però c'è un però,(e con questo sono in parte d'accordo con martita e mari essendoci passata anch'io per quella trafila.)E' che purtroppo il "non mi ridurrò un esserino che vomita anche un chicco di riso" non è così facile come a dirsi; fermarsi quando è il momento anche se lo si vuole è praticamente impossibile! Credi che mi volessi veramente ridurre ad un'ammasso d'ossa che non stava nemmeno in piedi, a 27 kg in un letto d'ospedale? No. Mi facevo anche schifo ad un certo punto, perchè (fortunatamente) ero arrivata ad accorgermene di essermi lasciata prendere la mano.Purtroppo succede, si arriva ai 45 e si vogliono i 40, si ha i 40...e anche se ci si vede perfette ci si sente spaesate; salta in testa la domanda:"e adesso cosa faccio???", il terrore di re-ingrassare se si ricomincia a mangiare un pò di più, ed il peso continua a scendere.Ecco cosa succede. =_=
Poi vedi tu insomma.

_Lady Sissi_ ha detto...

ma io, obiettivamente, non mi vedo per niente magra. vorrei riuscire a vedermici ma nn ci riesco e nn sò qnd inizierò a farlo..

catS Tr ha detto...

Ognuno ha la sua opinione. Infatti bisogna considerare l'obbiettivo che ognuna di noi si prefissa, e quando questo diventa esagerato, e oltrepassa il livello della lucidità mentale, è allora che si diventa malati.
Comunque la penso come te: finchè si è consapevoli del fatto che è possibile raggiungere le proprie mete senza rovinarsi la salute, ANA rimane uno stile di vita.
un bacio *** :)

**veronica** ha detto...

si anche io la penso esattamente come te!!!

mynameis... ha detto...

Guarda che il confine tra le due cose è molto labile...Nessuna di quelle che vomitano un chicco di riso hanno deciso dall'inizio di ridursi così,questo è l'esito di un lungo processo che comprende anche pensieri come quelli che tu includi nella categoria pro ana!
Essere pro ana ho capito che non è necessariamente essere anoressiche,ma è una buona mano a diventarlo,una porta aperta a quest'inferno di anoressia.

vittoria ha detto...

sono stata anoressica , o cmq molto magra 36 kg per 1,58 ... ero forte e libera ...poi per fare felici i miei genitori e amici ho ricominciato a mangiare , e ora mi ritrovo a essere bulimica e a pesare 43,5 kg ... mi odio , non mi guardo mai allo specchio perche mi fa semplicemente schifo quello ke vedo . malgrado tutti mi trovino una bella ragazza ... io vorrei solo morire piuttosto ke passare tutta la vita in sovrappeso . ora mangio ogni giorno 1000 calorie e arrivo a 1200 qualche volta . ma non c'e' notte che io vada a letto senza pentirmene . ho letto alcuni dei tuoi blog , sei cosi forte e determinata esattamnte come ero io . aiutatemi a tornare leggera e libera

Millyna ha detto...

Ciao, commento questo post anche se non è uno degli ultimi. Per prima cosa vorrei dire che anche secondo me c'è una gran differenza tra l'essere malate e il vivere pro-ana. Tante ragazze abusano di ana... non venono il lei la forza ed il sostegno. Io ho aperto proprio oggi un blog (infatti sono ancora totalmente inesperta) perchè vorrei trovare tante amiche che come me pensano che ana possa essere un'ottima compagnia x la vita! Un kiss a tutte ByM